Home Curiosità Freddie Mercury volle soddisfare un ultimo desiderio

Freddie Mercury volle soddisfare un ultimo desiderio

0
Freddie Mercury: prima di morire volle soddisfare un “ultimo desiderio”
Freddie Mercury: prima di morire volle soddisfare un “ultimo desiderio”

A pochi giorni dalla sua morte Freddie Mercury volle soddisfare un ultimo desiderio, chiese ai suoi più cari amici di accompagnarlo nella sua villa dove avrebbe potuto godersi alcuni dei suoi beni più preziosi.

Freddie Mercury aveva una passione viscerale per l’arte. Nonostante fosse costretto a letto rifiutandosi di prendere gli antidolorifici volle a tutti i costi recarsi nella sua villa e realizzare il suo ultimo desiderio, ossia rivedere ancora la sua preziosa collezione di pezzi d’arte per un’ultima volta prima di andarsene.

Il ricordo del migliore amico di Freddie Mercury

Ai microfoni di Express Online il migliore amico e assistente personale Peter Freestone ha ricordato gli ultimi giorni del frontman dei Queen.

Freestone ha vissuto con Freddie Mercury gli ultimi 12 anni, anni in cui lo ha visto cadere tra le crudeli braccia dell’AIDS, un lento percorso che lo ha visto trasformarsi nella fragile vittima di questa tremenda malattia.

L’amico ricorda che Freddie voleva essere condotto alla sua villa di West Kesington per un’ultima volta per soddisfare il suo ultimo desiderio. Freestone ricorda che il 20 Novembre, Freddie era al piano di sotto al Garden Lodge, perché voleva vedere alcune delle sue opere per un’ultima volta.

 “Terry lo aiutò a percorrere la scalinata e lui fece il giro dal salotto e della stanza giapponese con uno di noi che lo aiutava a reggersi in piedi.  Freddie iniziò a ricordare e a dirci di quando aveva acquistato alcune delle opere che si trovavano nella sua casa”.

L’atmosfera era distesa

L’atmosfera era distesa nonostante Freddie fosse a conoscenza del destino che lo aspettava di lì a poco, Freddie però è rimasto il Freddie che gli amici avevano sempre amato. La malattia non aveva scalfito la sua forza interiore, rimase sé stesso fino alla fine.

Peter sostiene che la casa era piena di dipinti ed il fatto che il cantante fosse costretto a letto non lo scoraggiò certo dall’acquistare nuovi pezzi per la sua collezione.

Il ricordo di Elton John

Freddie aveva la fissa per le aste e adorava collezionare opere d’arte, tanto che Elton John ha recentemente ricordato di aver visto Freddie ad un’asta a pochi giorni dalla sua morte, era lì a “combattere” per aggiudicarsi nuove opere da aggiungere alla sua collezione.

La realtà lo costringeva a letto, accanto a lui pillole, medicine e naturalmente cataloghi di aste.

Elton John ricorda di aver pensato:

“ È sorprendente, è fantastico! Quest’uomo ha un tale amore per la vita che sembra non debba morire affatto, sta ancora pensando all’arte… non ha mostrato nessuna paura di morire, nessuna paura o tristezza”.

Freddie ha lasciato in eredità la sua casa con le opere d’arte all’amore della sua vita Mary Austin e lei ha saputo mantenere proprio tutto come era allora, prima della morte di Freddie.

Articolo precedenteViolenza contro le donne: a Milano “Le parole sbagliate”
Articolo successivoIl cane venditore di patate dolci a Sapporo City
"Da ragazzino ero ossessionato dalla musica, dalla scrittura e dal cantare canzoni". Anthony Minghella

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui