Home Curiosità 6 Curiosità musicali che vale la pena conoscere

6 Curiosità musicali che vale la pena conoscere

0
6-curiosità-musicali-che-vale-la-pena-conoscere
Foto: Peter Fischer da Pixabay

Ci sono alcune curiosità musicali delle quali non tutti sono a conoscenza. In questo post abbiamo raggruppato una serie di curiosità musicali che probabilmente vi lasceranno di stucco.

Curiosità musicali: Born in the USA di Bruce Springsteen non è una canzone patriottica

Born in The USA  non è un inno pro America come molti tendono a pensare. Anche il presidente Reagan mal interpretò le parole di The Boss usando questo pezzo per la campagna elettorale della rielezione del 1984. Con questo pezzo Springsteen sulla scia del malcontento sociale intorno alla tematica, in realtà esprime tutto il suo sdegno per come il suo Paese trattava i veterani del Vietnam. Sulla Rivista Rolling Stone dichiarò che il Paese si era approfittato del loro altruismo. 

“Pensi a tutti i giovani uomini e donne che sono morti in Vietnam, e quanti sono morti da quando sono tornati. Devi pensare che, all’epoca, il paese ha approfittato del loro altruismo”

Britney Spears ideale per spaventare i pirati

Come si legge su The Guardian gli ufficiali della marina mercantile britannica sparano a tutto volume le canzoni di Britney Spears per spaventare i pirati somali a largo della costa orientale dell’Africa. Vengono spesso utilizzati successi come: Baby One More Time o Oops I Did It Again.

La ufficiale della marina mercantile Rachel Owens aveva spiegato che le canzoni di Britney Spears sono state scelte dall’equipe di sicurezza non a caso. Si pensava infatti che i pirati avrebbero odiato queste canzoni perché presumibilmente mal sopportano la cultura e la musica occidentale.

I successi della cantante americana si sarebbero rivelati perfetti a questo scopo. Immaginatevi i pirati che sentendo uscire dalla casse le canzoni di Britney Spears scappano il ​​più rapidamente possibile.

Wannabe delle Spice Girls è la canzone più orecchiabile

La classica canzone mangia cervello! Nel 2014, un gruppo di ricercatori del Museum of Science and Industry nel Regno Unito ha pubblicato un test online intitolato Hooked on Musicappassionato di musica – un sorta di Sarabanda versione web. Il testo conteneva mille battute di successi pop dagli anni 40  in poi e chiedeva ai partecipanti – in tutto 12 mila circa – di riconoscere le canzoni il più rapidamente possibile. I ricercatori hanno scoperto che Wannabe delle Spice Girls era la canzone più orecchiabile di tutte. Gli ascoltatori erano in grado di riconoscerle con una media di 2,3 secondi, contro i 5 secondi di altre canzoni famose.

Nel 2016 Mozart ha venduto più di Beyoncé

Conoscete un artista più evergreen di Mozart? Il vecchio Wolfgang Amadeus ha venduto la maggior parte dei CD nel 2016, battendo nomi comi: Beyoncé, Adele e Drake anche se questi nello stesso anno con i loro successi si sono aggiudicati diversi Grammy.

Nessuno tra i Beatles sapeva leggere o scrivere musica

Ci si è speculato sopra per decenni, ma Sir Paul lo ha finalmente ammesso e lo ha fatto nel 2018 nel corso di una intervista ad uno storico programma della CBS, 60 Minutes. Né lui né alcun membro della band sapeva leggere o scrivere musica e in realtà non hanno mai capito nulla di teoria musicale. La loro musica in effetti non è stata mai scritta prima di essere suonata. È vero la teoria non è tutto, ma loro sono i Beatles una delle band più innovative mai esistite.

Il più grande concerto gratis al mondo? Quello di Rod Stewart

Spesso i numeri dei concerti gratuiti vengono gonfiati, ma questo sembra non valere per il vecchio Rod. Secondo il Guinness World Records, il concerto di Capodanno di Rod Stewart nel 1993 che ha avuto luogo sulla spiaggia di Copacabana a Rio de Janeiro, resta il concerto gratuito più frequentato che abbia mai avuto luogo. Si stima che circa 4,2 milioni di persone abbiano assistito alla sua performance. Il secondo concerto gratuito più frequentato è stato lo spettacolo del 6 settembre 1997 di Jean-Michel Jarre all’Università di Mosca, che secondo quanto riferito ha avuto un pubblico stimato di 3,5 milioni.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici. A presto con nuove curiosità musicali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui