La vicenda è stata il frutto di una incomprensione e la Trevisan chiede scusa a Caroletti che ritira la denuncia.

La vicenda che fece scaturire il misunderstanding tra i due risale al 2006 quando il produttore Massimo Caroletti marito della show girl Eva Henger stava selezionando il cast per il film Bastardi.

Anche la Trevisan avrebbe dovuto far parte del cast scelto dal produttore, eppure le battute di Miriana pareva fossero state cancellate di proposito.

In quel momento scaturì un retroscena che fece scalpore, in cui emergevano presunte avances insistenti al limite della molestia, con il rifiuto della Trevisan che secondo quanto si supponeva in quel momento avrebbe comportato la cancellazione delle sue battute nel film.

La Trevisan chiede scusa a Caroletti: riconciliazione e ritiro della querela

Immediata fu la risposta di Massimiliano Caroletti che denunciò la showgirl alla Procura per diffamazione. Oggi quella denuncia è stata ritirata non solo grazie alla mediazione degli avvocati di entrambe le parti, ma anche al chiarimento tra i due protagonisti della vicenda. Caroletti ha rivelato sulle pagine del settimanale Nuovo (notizia riportata online da Blitzquotidiano) che il tam tam mediatico stava contribuendo a infangare la sua persona in maniera ingiusta:

 “Avevo auspicato di chiarire molto prima, ma le cose hanno bisogno di tempo, che è sempre un galantuomo. Non avrei denunciato un’amica, ma il tam tam mediatico di quell’intervista cominciava a infangarmi in maniera ingiusta”.



Alla base  forse una incomprensione nata da una percezione sbagliata

Caroletti pensa che il loro rapporto di amicizia avesse portato la Trevisan a pensare che avesse potuto fare qualcosa per favorirla nel film. La Trevisan si legge sulle pagine di Nuovo per contro sostiene che la denuncia era nata a causa di una confidenza ingenua fatta ad una donna che poi aveva tradito la sua fiducia, in realtà Massimiliano Caroletti era stato messo in mezzo senza alcuna intenzione.

Caroletti era il produttore esecutivo di Bastardi del 2006 e oggettivamente parlando non aveva un forte potere decisionale sul cast e sulle battute come invece la percezione della Trevisan la portò a pensare. In realtà la showgirl espresse un pensiero sulle complessità del sistema cinematografico senza voler infangare nessuno. Un qualcosa che ha chiarito meglio poi il giorno dell’udienza.

La Trevisan chiede scusa a Caroletti e tiene a precisare che durante l’intervista “incriminata” non ha mai denunciato violenze fisiche e molestie ma solo un disagio vissuto in una determinata occasione.

Dunque nessuna molestia o violenza e il misunderstanding pare essersi finalmente risolto, i due hanno finalmente chiarito e la vicenda si conclude con il produttore che ha ritirato la denuncia.