Home Animali Gatrimonial: il letto da condividere con il proprio gatto

Gatrimonial: il letto da condividere con il proprio gatto

0
gatrimonial-il-letto-pet-friendly

Il Gatrimonial è la nuova soluzione cat friendly. Non capita spesso di trovare pezzi d’arredo adatti anche agli animali domestici. Oggi parliamo di un letto adatto sia ai gatti che agli esseri umani. I creatori del marchio colombiano CatLife lo hanno fatto diventare una realtà, il loro letto gatrimoniale sta spopolando sul web.

Chi ha nella propria vita un gatto sa bene che l’amico felino tende sempre a rivendicare come proprio ogni comodo angolo della casa, parliamo del divano, del letto, del tavolo da cucina, mensole, mobili e altri posti accoglienti che le nostre mura domestiche offrono loro.

Se le tradizionali cuccette per i gatti solitamente non hanno un design cosi accattivante, Catflife ha colto la palla al balzo e ha creato non solo un letto ma un pezzo d’arredo molto carino e funzionale sia per i mici che per i propri padroni.

Gatrimonial: al suo interno un labirinto

Si chiama Gatrimonial ed è composto da una struttura in legno, i fori che si vedono a prima vista potrebbero sembrare solo delle aperture decorative, invece sollevando il materasso viene rivelata l’incredibile funzione nascosta del Gatrimonial. L’interno del cassone ha un labirinto interno e più fori per far passare il gatto agevolmente da un lato all’altro del letto.

Il design ha lo scopo di creare uno spazio accogliente e rilassante sia per gli umani che per gli amici felini, spiegano i designer del marchio colombiano, sotto questo letto i gatti trovano un posto sicuro e comodo in cui si sentiranno a loro agio e ciò gli permetterà di non rivendicare altre sistemazioni nella casa. In altre parole continuerai a riposare come faresti normalmente, ma offrirai un rifugio unico al tuo gatto.

Difficile che il gatto non voglia appropriarsi di tutto ciò che di morbido c’è in casa, ma il Gatrimonial pare una ottima soluzione, il suo costo però oscilla tra i 2.120 e i 2.650 dollari.

 

 

 

Articolo precedenteAmare Amaro: l’Antigone di Sofocle nella Sicilia di oggi
Articolo successivoPerché i gatti amano le scatole di cartone?
"Da ragazzino ero ossessionato dalla musica, dalla scrittura e dal cantare canzoni". Anthony Minghella

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui