Home Arte Amare Amaro: l’Antigone di Sofocle nella Sicilia di oggi

Amare Amaro: l’Antigone di Sofocle nella Sicilia di oggi

0
amare-amaro-paolini

Amare Amaro di Julien Paolini sarà disponibile su Prime Video dal 14 febbraio 2021. L’Antigone di Sofocle riadattato in chiave western è ambientato nell’odierna Sicilia, in un paesino turbato da una uccisione, quella di Giosuè che rimane ucciso dopo aver causato la morte di altre due persone.

Gaetano (Syrus Shahidi) è il fornaio del Paese, l’unico della sua famiglia che riesce in qualche modo ad andare d’accordo con gli abitanti del paese, nonostante gli stessi siano piuttosto diffidenti in ragione delle sue origini per metà francesi e per metà siciliane. Giosuè è consapevole delle colpe del fratello, ma pretende la restituzione delle sue spoglie, in modo che gli possa essere data degna sepoltura.

Amare Amaro: alle prese con la diffidenza locale

Giosuè trova un ostacolo nelle istituzioni cittadine, al cui vertice vi è il sindaco e padrone del villaggio Enza (Celeste Casciaro) insieme al suo braccio destro Marcello interpretato da Tony Sperandeo, maresciallo dei carabinieri.

Gaetano decide di sfidare le autorità della sua città e lo fa con l’aiuto di Anna la sua fidanzata, interpretata da Virginia Perroni. Gaetano è determinato e vuole riuscire a recuperare il corpo del fratello, a costo di mettere a rischio la propria incolumità, scegliendo l’umanità contro la paura del cambiamento e contro la brutalità delle vecchie usanze del paese.

Amare Amaro mette a fuoco tematiche sociali delicate e alle quali il regista si sente particolarmente legato, un aspetto autobiografico quello inserito da Julien Paolini in cui esprime la sua doppia provenienza franco-italiana, che impreziosisce il racconto del protagonista nel corso della vita familiare e con i compaesani sempre sospettosi e prevenuti nei confronti del “diverso”, toccando il campo del riconoscimento della dignità umana ed è in questo aspetto che viene maggiormente in aiuto la tragedia di Antigone.

Gaetano un uomo solo contro tutti

Gaetano cercherà di affermare la sua dignità e quella della sua famiglia. Enza e il maresciallo in qualche modo vicini a lui per profondità e isolamento sociale lasciano spazio ai veri antagonisti ovvero gli abitanti del paesino, giudici senza scrupoli, la cui ottusità condannerà le vite dei protagonisti.

La Sicilia e i suoi meravigliosi scorci sono la location ideale per presentare una storia che mette in luce queste tematiche.

Sceneggiatura a cura di Julien Paolini e Samy Barroun, produzione franco-italiana, Amare Amaro vanta la partecipazione al Taormina FilmFest e la vittoria del Grand Prix come miglior film poliziesco al Festival Polar de Cognac.

Distribuito da 102 Distribution diretto da Julien Paolini e interpretato da: Celeste Casciaro, Syrus Shahidi, Tony Sperandeo, Ciro Petrone, Gabriele Arena, Paolo Brancati, Virginia Perroni e Francesco Caltabiano.

Durata: 90 minuti.

Articolo precedenteDidattica a distanza: peggiora il rendimento degli studenti
Articolo successivoGatrimonial: il letto da condividere con il proprio gatto
"Da ragazzino ero ossessionato dalla musica, dalla scrittura e dal cantare canzoni". Anthony Minghella

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui