Home Costume e Società 10 curiosità sul Natale

10 curiosità sul Natale

0
10-curiosità-di-natale-da-scoprire
Foto Pixabay di TerriC.

Ogni festività porta con sé aneddoti e storie da raccontare e ci sono curiosità sul Natale che vale la pena conoscere, dall’Europa agli Stati Uniti.

In Ucraina, i ragni rappresentano simboli di fortuna e prosperità

Renne e orsi polari ma non solo! Una delle prime curiosità sul Natale viene dall’Ucraina. In questo Paese una delle creature natalizie più apprezzate è il ragno. Le famiglie ucraine utilizzano spesso ornamenti a forma di ragnatela nei loro alberi. Questa usanza deriva da un racconto che vede una vedova talmente povera da non avere la possibilità di comprare le decorazioni per addobbare il suo albero di Natale.

La signora per questo lasciò che i ragni tessessero la loro tela sul suo albero. La mattina seguente quando il sole entrò prepotente dalla finestra, le ragnatele si trasformarono in fili d’argento e oro regalandole gioia, fortuna e prosperità.

È in Spagna l’albero di natale che vale 15 milioni di dollari

Di questi tempi acquistare un nuovo albero di Natale è già abbastanza oneroso. Ma esiste chi non bada a spese e presso l’Hotel Kempinski di Bahia nei pressi di Marbella è esposto l’albero più costoso del mondo. Secondo R 101 l’albero è decorato con cristalli Swarosky, diamanti rossi e bianchi, rosa e neri, adornato di gioielli di Bulgari, Cartier, Van Cleef & Arpels e Chanel.

Il Natale non corrisponde con la nascita di Cristo

Il nuovo testamento fa menzione circa la data di nascita di Gesù, e gli storici concordano sul fatto che Gesù non sia nato né il 24, né il 25 dicembre. 

Ad ogni modo il dibattito è ancora acceso tra gli scienziati, ma la maggior parte di essi sostiene che la festa del Natale sia stata introdotta a Roma il 25 dicembre del IV secolo sotto Costantino. Quella data era molto importante per i romani specie tra i pagani che festeggiavano il compleanno del dio del sole romano Sol Invictus, il solstizio di inverno e la rinascita del sole. Idem per i Saturnali romani che rappresentavano una festa contadina romana in onore di Saturno. Numerosi ricercatori sostengono la tesi per la quale il Natale sia stato inserito ad hoc in questo periodo di festeggiamenti.

Thomas Edison e il suo socio in affari sono i padri delle luci di Natale

Non solo una curiosità sul Natale ma un vero e proprio conflitto di interessi lo definirebbero alcuni. Dobbiamo a Thomas Edison la lampadina, il fonografo, la cinepresa. Ma forse non è ancora noto ai più che insieme al suo amico e socio Edward H. Johnson, Edison ha inventato anche le luci natalizie. Secondo la Library of Congress, nel 1880 Edison ha appeso le prime luminarie natalizie fuori dal suo studio di Menlo Park nel New Jersey, tuttavia fu Johnson il suo socio presso la Edison Illumination Company, a creare e posizionare intorno all’albero di Natale il primo cavo con delle lampadine di diversi colori, rosse bianche e blu come la bandiera degli States.

“Jingle Bells” è la prima canzone suonata nello spazio

Jingle Bells è il primo brano suonato tra le stelle. Esattamente il 16 dicembre del 1965. L’equipaggio del Gemini 6° della NASA è entrato nel Guinness World Record per aver portato la musica nello spazio. La canzone è nata come brano per la festa del ringraziamento e venne scritta dall’organista James Lord Pierpont nel 1850.

Babbo Natale abita in Canada

È dunque possibile inviargli le letterine di Natale. Il suo indirizzo è Polo Nord, H0H 0H0, Canada, un codice postale usato per le lettere spedite dal Canada al Polo Nord e indirizzate a Babbo Natale. La sequenza alfanumerica è relativa ad un distretto postale di Montreal nel Québec. Sequenza che deriva dal classico Ho, ho, ho! Buon Natale!

Mamma ho perso l’aereo è il film di Natale con il maggior incasso di tutti i tempi

Secondo la rivista Forbes, Mamma ho perso l’aereo è il film di Natale con il maggior incasso di tutti i tempi. Negli States ha guadagnato 285,76 milioni di euro al ai botteghini. Seguono a ruota Il Grinch nel 2000 con 260,04 milioni di dollari, Il Grinch del 2018 con 189,67 milioni di dollari e Polar Express del 2004 con 183,37 milioni di dollari.

Mariah Carey ha scritto “All I Want for Christmas Is You” in pochi minuti

È pura verità, Mariah Carey ha impiegato solo 15 minuti per co-scrivere la sua famosissima e martellante hit natalizia. Una canzone semplice e diretta. Walter Afanasieff che ha collaborato con la Carey ha dichiarato a Billboard:

“Ecco perché è così popolare, è così semplice e appetibile!”

La stella di Natale simbolo natalizio da oltre un secolo

Non che si possa definire una curiosità sul Natale, considerata la loro popolarit. Ma la storia di queste bellissime piante dai fiori rossi e verdi viene da lontano. Sono state associate al Natale da oltre 100 anni. Nel 1828, il ministro americano in Messico, Joel R. Poinsett, durante il ritorno in patria, decise di portare con sé una stella di Natale.

Queste non divennero immediatamente famose, la vera botta di popolarità arriva nel 1870 e all’inizio del XX secolo, quando i negozi di New York iniziano a venderle per Natale, divennero così un simbolo iconico e universale del Natale. Oggi la stella di Natale è anche nota come Poinsettia in onore del loro “scopritore”.

Il sontuoso pranzo di Natale in Polonia

Sapevi che in Polonia il pranzo di Natale comprende 12 portate? Simbolicamente una portata per ogni apostolo di Gesù! Per gli amici polacchi non sarà certo facile smaltire le tossine del dopo festività!

Quale di queste curiosità sul Natale conoscevi già? Scrivilo nei commenti.

Articolo precedentePer mia colpa di Piergiorgio Pulixi
Articolo successivoI gatti più costosi del mondo
"Da ragazzino ero ossessionato dalla musica, dalla scrittura e dal cantare canzoni". Anthony Minghella

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui